Sito aggiornato il 20/08/2019
Ente Bilaterale Territoriale - Provincia di Sondrio

L'APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE O DI MESTIERE NEL SETTORE TURISMO

In data 17 aprile 2012 è stato sottoscritto dalle parti sociali l'Accordo per la disciplina contrattuale dell'Apprendistato nel settore turismo ai sensi del D. Lgs. 14/09/2011 n. 167 che riconosce l'apprendistato come importante strumento per l'acquisizione delle competenze necessarie per l'ingresso nel mondo del lavoro. L'intesa conferma l'impianto generale contenuto nel CCNL sull'apprendistato professionalizzante con la possibilità che la formazione per l'acquisizione delle competenze tecnico-professionali e specialistiche possa svolgersi esclusivamente in azienda.

ETÀ DELL'APPRENDISTA

Il riferimento è quello della legge vigente che stabilisce che possono essere assunti con contratto di apprendistato professionalizzante i soggetti di età compresa tra i 18 e i 29 anni.

QUALIFICHE

Il CCNL prevede la possibilità di instaurare il contratto di apprendistato per tutte le qualifiche dal secondo al sesto livello.

DURATA

La durata del rapporto di apprendistato varia tra 24 e 36 mesi, in relazione alla qualifica da conseguire. Alla contrattazione integrativa è data la possibilità di prevedere durate diverse.
Di seguito si riportano le singole durate in relazione ai vari livelli:

livellomesi
236
336
436
536
6S36
624
L'intesa, in considerazione del nuovo Testo Unico e della risposta del Ministero del Lavoro all'interpello della Confcommercio, individua le figure professionali del settore sovrapponibili a quelle dell'artigianato per le quali è stata prevista una durata maggiore (da 42 fino a 48 mesi). Tra le altre a titolo esemplificativo ricordiamo il cuoco, il barman, il pasticcere, il gelatiere, il gastronomo, il pizzaiolo...

RETRIBUZIONE

Viene mantenuto il calcolo della retribuzione con il sistema delle percentuali rispetto alla normale retribuzione dei lavoratori qualificati di analogo livello, secondo le seguenti proporzioni.
- primo anno: 80%
- secondo anno: 85%
- terzo anno: 90%
- quarto anno: 95%

ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA

Gli apprendisti devono essere iscritti ai fondi di assistenza sanitaria integrativa di cui all'art. 163 del CCNL Turismo del 20 febbraio 2010.

PROPORZIONE NUMERICA

Il numero di apprendisti nelle singole unità produttive che ciascun datore di lavoro può assumere è di uno per ogni lavoratore qualificato e, analogamente a quanto previsto per nel CCNL Terziario, Distribuzione e Servizi, l'impresa che non abbia alle proprie dipendenze lavoratori qualificati o specializzati, o ne ha meno di tre, può assumere apprendisti in numero non superiore a tre.

CONFERMA IN SERVIZIO

La possibilità di assunzione di nuovi apprendisti è subordinata al mantenimento in servizio di almeno il 70% degli apprendisti il cui contratto sia venuto a scadere nei 24 mesi precedenti. Dal calcolo sono esclusi gli apprendisti che si siano dimessi, quelli licenziati per giusta causa o per giustificato motivo, quelli che al termine del contratto di apprendistato abbiano rifiutato la proposta di rimanere in servizio, i contratti risolti nel corso o al termine del periodo di prova, gli apprendisti stagionali che possono esercitare il diritto di precedenza. Resta comunque salva la possibilità di assumere un apprendista.

FORMAZIONE

La formazione a carattere professionalizzante o di mestiere sarà di norma interna all'azienda, ove la stessa sia in grado di autocertificare la propria capacità formativa e il rispetto di quanto previsto dall'Accordo.
L'azienda dovrà autocertificare l'integrale applicazione delle disposizioni del presente contratto, e in particolare di quelle relative ad assistenza sanitaria integrativa, previdenza completare, enti bilaterali e formazione.
La certificazione dovrà essere inviata all'Ente Bilaterale competente per territorio. In conformità con quanto previsto dal nuovo Testo Unico, l'accordo disciplina solo la formazione professionalizzante, lasciando alle Regioni la formazione di base e trasversale. Pertanto laddove le Regioni non provvedessero a normare tale aspetto, le aziende non sarebbero tenute a effettuare tale tipologia formativa, come confermato anche dalla circolare del Ministero n. 29/2011.

La durata della formazione per l'acquisizione delle competenze tecnico professionali e specialistiche varia da 80 a 40 ore annue, in relazione alla qualifica da conseguire, come di seguito indicate:
- livello 2° e 3°: ore medie annue 80
- livello 4°, 5° e 6°s: ore medie annue 60
- livello 6°: ore medie annue 40

COMPITI / RUOLO ENTI BILATERALI

Qualora l'impresa si avvalga dell'ente bilaterale per la verifica del piano formativo individuale, è prevista una riduzione di un quarto del monte ore annuo di formazione.
La verifica di conformità relativa ai piani formativi standard aziendali da parte degli Enti Bilaterali dovrà avvenire entro 15 giorni dalla data di ricevimento dei piani, comprovata da ricevuta, e-mail o fax.

Download

Parere di conformità Tur Parere di conformità Tur
Modulo Assunzione/Risoluzione Modulo Assunzione/Risoluzione
Contenuti formativi turismo
Via Trieste, 53 - 23100 Sondrio - Tel. 0342 211980 - C.F. EBT COM 93013240143 - C.F. EBT TUR 93013250142 - Cookie